Judo

 

Il Kanji Judo
Il Prof. Jigorō Kanō, creatore del judo, in una foto di inizio ‘900

Il judo è un’arte marziale e metodo di difesa personale giapponese codificato dal Prof. Jigorō Kanō, nel 1882. Il termine Judo (柔道) significa “via della cedevolezza”ed esprime proprio la filosofia di base del Judo, che prevede di non opporre forza alla forza, come in altre arti marziali, ma di cedere alla forza dell’avversario, per sfruttarla contro di lui. Il judo è stata la prima arte marziale a diventare sport olimpico (nel 1964) ed è ad oggi una delle arti marziali più studiate al mondo con un numero di praticanti stimato che si aggira attorno ai 100 milioni. 

 

 

ATTIVITÀ SPORTIVA

Una proiezione ben eseguita durante una gara internazionale (photocredit: IJF)

Il Judo è uno sport molto praticato e che offre molte possibilità di gareggiare, con numerose competizioni sia a livello regionale che internazionale. La FIJLKAM, federazione CONI di cui lo Spartan fa parte, coordina e seleziona la nazionale di Judo che rappresenta l’Italia alle competizioni internazionali, come le olimpiadi e i campionati mondiali. Lo Spartan Judo Club partecipa regolarmente alle competizioni e nel proprio palma res vanta diversi ottimi piazzamenti, anche a livello nazionale.

 

AUTODIFESA

Sara, una giovane ragazza della nostra palestra, atterra un aggressore con ippon-seoi-nage (Uke Stefano)

Il judo, oltre ad essere uno sport olimpico, è anche un ottimo metodo di autodifesa, particolarmente adatto anche alle donne, dato che non richiede necessariamente una grande forza fisica per essere applicato.

 

Dimostrazione di difesa personale femminile durante il Cocktail Show 2017

 

CORSI DISPONIBILI

Due bambini del secondo corso durante un randori all’aperto

L’attività didattica dello Spartan Judo Club ONLUS copre tutte le fasce di età, dai bambini agli adulti.  Nei bambini si inizia con il gioco, insegnando ai bambini a cadere, migliorando la coordinazione e la fiducia in se stessi con le prime semplici tecniche, divertendosi tanto, ma sempre con un occhio alla disciplina. Crescendo miglioreranno la competenza tecnica, apprendendo tecniche sempre più avanzate. Una volta arrivati al III corso verranno studiate le tecniche più complesse.

 

 

CORSI PER ADOLESCENTI E ADULTI

Il Maestro Mauro Radin (III Dan) esegue una tecnica di tachi-waza (Uke Stefano Scarel)

Anche se iniziare a studiare judo da bambini è la scelta migliore (anche per i valori di amicizia e onestà che promuove, il judo è stato valutato come il migliore sport per i bambini) è possibile iniziare a praticare judo anche da adolescenti e persino da adulti, sempre con ottimi risultati. Nel corso degli anni il M° Conti ha preparato decine di atleti che hanno guadagnato la cintura nera, diversi dei quali iniziando la pratica del Judo da adolescenti o da adulti.

Il M° Renzo Conti (IV Dan) esegue un seoi-nage (Uke il M° Mauro Radin)

Al terzo corso vengono approfondite le tecniche di proiezione, con particolare riguardo alle tecniche più complesse,  ma vengono insegnate anche le tecniche di immobilizzazione a terra, di leva articolare e di strangolamento.  Le tecniche di strangolamento e di leva sono eseguibili in gara solo dai ragazzi di almeno sedici anni.